8 commenti su “Pseudohistory is Fun!

  1. In effetti hai descritto con parole come sempre azzeccatissime, quello che è spesso un pensiero comune su bestsellers e cretinismo. Tempo fa ho letto, per errore, Il codice Da Vinci e l’ho trovato una pacchianata da paura. Può andar giusto bene ai lettori di topolino e a chi crede che Adam, Malthus e Ricardo siano i famosi fratelli Smith (giuro è vera). Il top raggiunto con la presunta fuga in Gallia di non ricordo chi. Certo, certo 2.000 anni fa dal Medio Oriente alla Gallia: una gita di piacere. Probabilmente dovrei rivedere il mio concetto di cultura media del lettore medio (mondiale, non solo italiano). Non trovi che molti background di film o libri di successo siano di assoluto contorno senza un impatto vero sull’opera? Ovvero la trama e l’azione sono le classiche spacconate americane che a seconda della scelta del momento si svolgono in un’Italia, piuttosto che in una Roma antica o in uno spazio del futuro. A chi piace il genere consiglio Valerio Evangelisti con la sua serie di Eymerich.

    Rug

  2. I libri di Dan Brown in realtà vengono usati da una società massonica dotata di armi nucleari sparse strategicamente in tutto il mondo: questi loschi figuri hanno stabilito un numero, che è la metà del triplo di una potenza dei capelli di Leonardo Da Vinci. Quando questo numero sarà pari al numero di lettori di Dan Brown, capiranno che sarà giunto il momento di farlo saltare in aria, questo cazzo di pianeta.

  3. Devo dire che anche io sulla trama di angeli e demoni ho smesso di leggere il post…

    Mi sono sempre rifiutata di leggere questi cosiddetti “capolavori” di dan brown, beccandomi anche parecchi “Ma come non hai letto il Codice da Vinci????” ma ovviamente sapevo di cosa trattassero (e anche per quello non li ho letti), devo dire invece che ho visto il film in televisione (tra l’altro perdendo buona parte dell’inizio) e non mi capacito di come possa essere diventato un best seller.

    Tra l’altro mi ritrovo ancora oggi a discutere con gente convinta che quello di Dan brown sia un saggio che si fonda su basi reali e non un ROMANZO come lui stesso ha affermato…e lì lo stupore più grande, che mi rende difficile capire come in questa Italia di “Bacia mattoni” (leggi bigotti) un romanzo che mette in dubbio i sacri dogmi della Chiesa possa aver avuto così tanto successo da renderlo un opera veritiera agli occhi dei più.

  4. Ma è proprio la paura dei bigotti che potesse essere vera, ad aver reso tale la storiella del signor DB.
    Là fuori c’è una massa abnorme e abominevole di ignoranti che trema al pensiero di veder demolite le fondamenta del loro piccolo mondo medievaleggiante. Non si accorgono nemmeno che questa loro paura è dovuta ai dubbi che loro stessi rifiutano di voler ammettere di avere.

  5. “…e su tutto questo il Camerlengo si tuffava in paracadute da un elicottero mentre un’aurora boreale di FOTTUTA ANTIMATERIA rovinava la ricezione dei telefonini di mezza Roma” direi che riassume perfettamente la scena migliore 😀

    baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...