11 commenti su “For tomorrow

  1. musicalmente parlando se ne va un altro genio… di quelli che non ritornano. E rileggendo il tuo post precedente, il fatto che esistano i dARI la dice lunga sulla fine di un’era e sul fatto che musica come quella degli storici Pink Floyd se ne vedrà sempre meno.
    Sono molto abbattuto per la prematura scomparsa di Wright… veramente troppo presto.

  2. Ecco, hai riassunto cosa mi affascina degli anni ’60/’70 nonchè il mio panico nel pensare cosa possiamo noi trasmettere a una futura generazione…

  3. Ma sepolti da qualche parte dovrebbero esserci anche Emerson, Lake & Palmer , LedZeppelin,Popol Vuh,PFM,Santana,King Crimsone qualche altro che nn mi ricordo

    Andrea

  4. Per me Andrea s’è fatto suggerire. Non è possibile conoscere costoro, e non aver mai sentito nominare i Queen! 🙂

    A Wright io volevo pure un po’ di bene… Era il mio secondo Floyd preferito dopo Waters. Ok, e Barrett. Anche se le due “W” non si potevano vedere.
    E’ stato bello riuscire a rivederli insieme ancora una volta, al Live 8.
    Forse la “reunion” più bella, più sentita, meno ruffiana e spillasoldi. E per questo, vera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...