14 commenti su “Tata o lanciafiamme?

  1. Allora, ricominciamo daccapo:
    FICTION, trattasi di fiction. Ma neanche tanto.
    Porsi un paio di domande su come mai la tua generazione è diventata inabile a dire un NO che sia un NO ai piccoli mostri che (ri)produce, è un buon inizio per fare figli propri.
    Tanto li farai lo stesso e, come per tutte, avrai i tuoi momenti . Quelli, per capirci, per cui per andare in bagno devi aspettare le 11 di sera, che prima è praticamente impossibile.
    Ma si può fare.
    Le tate sono una delle mie preferred trasmissioni, perché con i bambini così io ci lavoro e sogno, quotidianamente, una Tata Lucia che si catapulti a casa di qualcuno di loro e ne faccia una famiglia con un minimo di cognizione di causa.
    Un po’ di amor proprio non guasta, nell’essere madri, ma neanche troppo che sennò li devasti uguale. Un po’ di regole servono, troppe inibiscono, a volte ricordarsi come si è cresciuti, ricordare che si è sopravvissuti a educazioni contrarie ad ogni logica e manuale, non guasta.
    Ussignur, come l’ho fatta lunga.
    E’ che qui i bambini latitano, sarà per questo che viviamo in un paese di merda?

  2. non so, al momento considero i bambini alla stregua di cagnolini rumorosi, a parte quando ne trovo uno simpatico. Stavo meglio con gli adulti anche quando ero io il cagnolino rumoroso.

    Secondo me il problema non sono i pochi bambini (che poi saranno pochi ma me li trovo sempre in treno urlanti proprio accanto a me), quanto il fatto che il potere è tutto in mano a gente pronta per gerontocomio senza mezze misure generazionali…

    Non c’è una cultura condivisa, in italia, che renda degne di considerazione le opinioni di qualcuno che non sia al mondo da almeno 60 anni… Quello sì che mette tristezza.

    Cmq nei miei piani un figlio solo e basta, sperabilmente una figlia. Oltre non me lo posso permettere ne comunque lo desidererei. Sarà che son figlia unica e lieta di esserlo.
    E se la creatura non sviluppa un precoce buon senso sin da tenera età credo che avrà molti problemi con mammina… Per questo mammina ci lavorerà assiduamente.

  3. brrr bambini…….
    alla stregua dei coboldi, piccoli e fastidiosissimi, spero di continuare a scamparmela 😛
    XD cmque è perchè li educano male io non ero cosi casinista come i binbi di oggi XD

  4. comunque la famiglia c’entra abbastanza ma se il bimbo è demonio è demonio. tv o meno.
    tanto che fratelli di sangue hanno generalmente caratteri opposti.

  5. beh è da dimostrarsi che i genitori trattino allo stesso identico modo tutta la figlianza. Sarà che sostengo la preponderanza dell’ambiente/educazione sulle caratteristiche innate, nel determinare il carattere di una persona.

    Anche io ero una bambina bravissima, non so come ho subito un condizionamento quasi pavloviano a non frignare e fare rumori inutili. Il risultato è che al telefono la gente ha ancora problemi a capirmi e mi dice che bisbiglio.

  6. secondo me fare il genitore è tra le esperienze da fare nella vita, nel bene e nel male non immagino ci siano molte sensazioni assimilabili o comparabili.
    Ribadisco, prima dei 30 manco col binocolo però…

  7. io coi bambini sono impacciatissima, mi sento giudicata pure da loro e mi sembra sempre di star loro sulle balle.
    magari se il pupo fosse mio ci giocherei… però buh, l’intento educativo prevarrebbe penso.

    però ora voglio fare la ggiovane, qualunque cosa ciò implichi. idee?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...