28 commenti su “Vi ho detto che adoro i vinili?

  1. robainutile mi stupisce: parecchie persone che la leggono sono interessanti:)
    leggendo il tuo post mi sono vista un po’ homer che sbava per le ciambelle, ma in questo caso sbavavo per i Led Zeppelin: ahhhhhhhhh quel mandolino per tolkien……
    a questo punto tu conosci di sicuro the rain song, beh a parte i pezzi “classici” io sbavo per lei anche se nessuno pare ricordarsela!
    ho anche appreso che esistono altri pazzi che conservano scartoffie: c’è quindi altra vita su marte insieme a me.
    a presto

    PS:This is the springtime of my loving- The second season I am to know You are the sunlight in my growing- So little warmth Ive felt before. It isnt hard to feel me glowing- I watched the fire that grew so low. It is the summer of my smiles- Flee from me keepers of the gloom. Speak to me only with your eyes It is to you I give this tune. Aint so hard to recognize- These things are clear to all from Time to time. ooooh… Talk talk- I’ve felt the coldness of my winter I never thought it would ever go I cursed the gloom that set upon us… But I know that I love you so But I know that I love you so. These are the seasons of emotion And like the winds they rise and fall This is the wonder of devotion- I see the torch we all must hold. This is the mystery of the quotient- Upon us all a little rain Must fall. Just a little rain? Ooooh, yeah yeah yeah!

  2. e due

    secondo post da sballo di seguito

    brava shuly

    “djd e il vinile”: djd è, prima di qualsiasi cosa, un dj hip hop, quindi di cultura del vinile è imbevuto fino agli occhi. l’ennesimo colpo di culo (nonno musicista) lo ha dotato di una sterminata collezione di lp di classica e jazz.

    quando può djd compra dischi in doppia copia: una in vinile. l’altra in cd.

    djd consiglia: le ristampe dei primi 4 dischi dei black sabbath

    il pezzo “raro” di djd: il cofanetto (in vinile, ovviamente) dei Beatles “the complete Beatles”.

  3. grazie a tutti 🙂
    Comunque, Rain Song è la mia canzone degli Zeppelin preferita. Ho pure imparato a suonarla con la chitarra quasi pari pari, dopo aver capito che qualche corda andava spostata di tono. Di solito me la metto nelle cuffie e me le appiccico alle orecchie. Mi piace anche il fatto che non sia tra le più inflazionate, tipo Stairway to Heaven o Whole Lotta Love. Stesso motivo per cui mi piacciono, chessò, In the Light, All My Love e Achilles Last Stand.
    Ma a chi la conto, io sbavo per gli Zeppelin e basta :p

  4. mittici balck sabbath:P

    shulypoo: siamo tutti dietro allo stesso dirigibile…
    non so se leggi fumetti, se sì potresti fare questo esperimento: compra Sandman “Le terre del Sogno” e leggilo mentre senti The rain song, io mi sono fatta ipnotizzare così da questa canzone, l’ho messa a loop per un pomeriggio.
    ora che ci penso la mia sg gibson potrebbe essere valida per suonarla, quasi quasi mi cerco la partitura, ma per gli archi come si fa? programma di pc?:P

  5. beh, a questo punto devo chiedervi:
    1) io sono l’unico a cui dei vinili non importa assolutamente niente e li reputa solo un noioso collezionismo, alla stessa maniera dei soldatini di latta o dei francobolli?
    2) se io sono l’unico che la pensa così perché ormai non vengono prodotti quasi più e gli unici realizzati sono solo costose edizioni limitate dedicate ad un certo pubblico?

    senza fare il superiore, proprio per parlare.

  6. Leilani, raccontano ci sia un mulo che vaga per Internet, carico di files… Comunque, a vedere i tuoi altri gusti, sembra una cosa troppo soft per te, sai?

    Silbiasan, sono più da manga che da fumetti (e più da Fender che da Gibson).. ma ci proverò. Per gli archi ci affittiamo John Paul Jones in camicia vittoriana. Magari si porta pure il mandolino. Ho mai detto che adoro quell’uomo? Lui probabilmente mi odia per come storpio le sue linee di basso.

    Danske non so, io di mio non ho comprato molti 33 o 45 giri, se non cose dei Queen scovate a Portobello Road con molta fatica. Ho ereditato una caterva di vinili (e pure 78 giri di bachelite) e per me conservano un valore prima di tutto affettivo, perchè è così che ascoltavo la musica da piccola piccola. Poi non lo so, a me dà anche un gusto diverso fruire di qualcosa che non è un file mp3, aiuta anche a riscoprire il senso di un album (che il Cd – ormai un po’ agonizzante – ci ha fatto perdere con lo shuffle e il senso del B-side che solo il vinile ti può dare). Certo, anche il valore di collezionismo c’è. Anche perchè il 33 giri, soprattutto, ha una discreta presenza. Mentre nei 45 giri mi ci farei il bagnetto tanto sono pucciosi.

    Son gusti mi sa tanto!

  7. Ah Shuly! Il deserter della Faiport sta per essere fucilato e non impiccato (shot e non hanged), Comunque hai buoni gusti e ti voglio ricordare anche Bert Jansch, Nic Jones, Ed McCurdy, Ramblin’ Jack Eliot, Ralph McTell, Maddy Prior (cantò con gli Steeleye Span), Tim Hart, Anne Briggs, I North Sea Gas, Davey Graham etc. etc. Comunque hai ottime basi, complimenti!

  8. …..aggiungo per Danske che essere con il branco non deve sempre essere motivo di sfrenato orgoglio, tienti pure i tuoi mp3 e se lo stare con la massa t’allieta chi sono io per negarti tanta lussuria??

  9. hai ragione, sulla sentenza, ora mi viene in mente (that I was to beeee shot). Pardon 🙂
    Ho svariati 33 di Bert Jansch in effetti, e conosco ragionevolmente i lavori di Maddy Prior e di Anne Briggs (anche se Reynardine la preferisco fatta dai Fairport), che si vocifera fu una specie di musa folk ambulante.
    Grazie della visita comunque, e per mettere pace dico che ascolto copiosamente sia vinili che mp3, in effetti più mp3 che altro così non rovino troppo i vinili, senza contare che non posso portarmeli in autobus! :p

  10. Danske: ti parla una che è appassionata di soldatini di piombo e monete e che ama le cose fatte a mano quindi penso sia collegato all’amore per il “maneggiare” le cose che si amano che siano vinili o altro cambia poco.
    Le cose fatte in serie possono essere belle, ma l’artigianalità di una cosa può suscitare emozioni in più in chi è “suscettibile” ovviamente:)

    shulypoo: io ho iniziato coi manga (anche se ora i titoli non mi tirano più di tanto) ed ai fumetti ci sono arrivata marginalmente e recentemente appassionandomi alle storie spesso come per esempio V for vendetta di Moore o Sandman, di cui ho letto solo 2 volumi.
    Per le chitarre invece mi aspettavo gibson vista la passione per i Led però immagino che tu sia da Telecaster regina del folk americano o sbaglio?;)
    Sui Pink floyd che mi dici?

  11. io sono passata da otaku giappofila a zero pulsioni verso fumeti/manga in pochi anni. Sai quando finisce una storia d’amore e non c’è verso? Una roba simile.

    Per le chitarre, o mi procuro quel catafalco mostruoso a due manici che si portava Page in giro, a costo della mia anima, o la mia Stratocasterina, per il poco che la suono, va benone.
    E’ una Strato perversa con il Floyd Rose, e quello ammetto di odiarlo con intensità.

    Sui Floyd sfondi porte aperte. Pesca tra 60 e 70 e trovi quasi solo portoni spalancati con me 🙂

  12. ahhaha il catafalco mostruoso lo adoro anch’io soprattutto nella parte a 12 corde!
    lo suonava anche dodi battaglia dei pooh (ho scoperto che un anno ha vinto il premio come miglior chitarrista europeo, ma ha qualche tara se sta in gruppo con quel batterista che fa le facce mentre canta e quel bassista col capello improponibile sia da corto che da lungo:P).
    questa è la mia sg, stesso colore heritage cherry (se entri in Features la vedi intera): http://www.gibson.com/en%2Dus/divisions/gibson%20usa/products/sg/sgstandard/

    Io non ho maturato una passione folle per i fumetti, ma ogni tanto se c’è qualcosa che mi tira cedo, tipo Sin City o Batman che è il mio eroe preferito (adoro i film che ha fatto Burton).
    Devo anche ammettere che le ultime 2 collane di manga che ho comprato mi hanno fatto pisciare sotto dalle risate:)
    Considero i fumetti un ibrido tra arte e scrittura, semplicemente belli o brutti a seconda della loro qualità.
    ciaps

  13. Sai che quella Gibson, oltre che in mano a Page (a proposito, quando era negli Yardbirds usava una Telecaster mi par di ricordare).. mi sembra di averla vista in mano al laido cantante delle Vibrazioni? Così per svilire la cosa eh *_*;

    Ehi i musicisti fanno tutti le facce mentre suonano. Le faccio pure io che suono come una balenga, facce molto imbarazzanti.
    Non compro manga da almeno 4-5 anni confesso… quali sono le ultime collane che hai letto tu? (io ricordo Angel Sanctuary, ai miei tempi…e Plase Save My Earth che adorai *_*)

  14. e visto che tra 60 e 70 si trovano porte aperte a casa shuly, rilancio e ti dico
    1) Soft Machine
    2) Caravan
    3) King Crimson
    4) Gong
    un po’ più recenti, però…
    5) Can
    6) Faust
    7) Neu
    e ancora, le mie due più grandi ossessioni classic rock
    e cioè
    8) David Bowie
    9) Bob Dylan

    e i super truzzi ma immortali

    10) Black Sabbath
    11) Blue Oyster Cult

  15. di who e kinks sono decisamente una fan.. degli who in verità apprezzo soprattutto il basso, dei kinks lo humour (e la bellissimissima waterloo sunset, di cui bowie ha fatto una cover)
    Bowie e Dylan sono due icone. Per qualche ragione Bowie mi piace alquanto e Dylan, per quanto stimato come personaggio, musicalmente non mi intriga poi molto.
    Degli altri, conosco i truzzoni ma non mi riescono ad appassionare, mentre il mio fidanzato mi ha introdotta ai Gong. Vedrò il resto 🙂

  16. Le Vibrazioni non sono male, ma solo perchè sono dei plagiatori da competizione:) Nelle loro canzoni c’ho visto di tutto e solo i ragazzetti con zero cultura musicale possono adorarli: è come se qualcuno adorasse me che suono stairway to heaven senza cambiare interpretazione, a che serve? Meglio comprarsi l’originale suonata a suo tempo no? Insomma fanno leva sulla mia nostalgia per non farsi sputare addosso ed il cantante non ho ancora ben capito a quele strafigo vorrebbe assomigliare visto che è un cesso ammaccato…
    Per esempio nel mio caso di adoratrice dei Tool ci apprezzo anche se dentro ci sento i Led Zeppelin, i Pink Floyd, Black Sabbath, ecc semplicemente perchè sono bravi sia nell’ispirarsi a quei maestri sia nel suonare (hanno fatto la cover di No quarter, canzone poco cagata che io adoro).
    Lo so ch tutti i musicisti fanno le facce, solo che le sue non mi piacciono proprio ed i capelli suoi e del bassista sono ridicoli, di Canzian soprattutto:)
    Comunque i King crimson meritano un 10 ed anche “storia di un minuto” della PFM, uno dei miei dischi preferiti.

    Nel caso dei manga a me piacciono le serie non stucchevoli e quelle in cui si ride ed infatti uno dei miei titoli preferiti è Maison Ikkoku che coniuga i 2 aspetti.
    La ultime serie che ho comprato sono state Family Compo di Hojo che è stato fantastico e Sei il mio cucciolo che faceva spaccare dalle risate e non me l’aspettavo.
    Poi sono una fan di Ratman e sto facendo la versione Collection per rimediare alla mancanza della prima stampa. Mitico ratto.

  17. mi trovi con te sia su Ratman che su No Quarter (Ratman mi fa semplicemente squagliare dalle risate… di No Quarter adoro il suono ruvido della chitarra) 🙂

    Io le Vibrazioni posso anche ascoltarle. Ma con lo stesso spirito con cui ascolto, che ne so, le Spice Girls. Spirito di divertimento, qualcosa di separato e lontano dalla passione musicale.

    Anche tu coi Tool eh? Ho provato ad appassionarmi e si sono rivelati un po’ ostici, ma se vuoi consigliarmi qualcosa che possa avere appeal per una zeppelinomane, spara pure.

    Questi King Crimson invece dovrò studiarmeli, che continuano a sbucare ovunque.

    ..e infine, pensavo che ormai la gente si vergognasse ad ammettere di saper suonare Stairway to Heaven. So che è stata bandita dai negozi di strumenti, quando provi le chitarre. Insieme a Smoke on the Water e Sweet Child o’Mine.
    Peccato perchè la so suonare anche io 😀

    (oh oh mentre cercavo Smoke on the Water su YouTube mi son beccata un live dei Deep Purple in cui coverano Whole Lotta Love, e Fire di Hendrix … Day Tripper dei Beatles, You Really Got Me dei Kinks…House of the rising sun degli animals… Wow O_o – but I’m digressing)

  18. é difficilissimo dirti cosa ascoltare come “meglio”, riascoltando tutto al volo ho pescato ste idee:

    Da Salival:
    No quarter

    Da Opiate:
    Hush

    Da Aenima (tutto ottimo):
    Third eye
    Forty six & 2
    Pushit
    Eulogy
    Stinkfist

    Da Undertow:
    Prison sex
    Sober

    Da Lateralus (dovresti sentirlo tutto perchè non perde un colpo e penso sia quello migliore e più trascinante anche se a tratti ostico e cupo):
    Disposition
    Lateralus (l’intro è Led led led!)
    Eon Blue Apocalypse (il finale è molto led)
    Schism (imperdibile, leggiti anche il testo se puoi e vediti il video)
    The grudge (il vero gaso)
    The patient (imperdibile 2)

    Da 10000 days (forse il più strano):
    Lost keys
    Right in two (quasi una ballata, ma con percussioni e pezzi “tosti”)
    Vicariuos (brividi con un intermezzo quasi nu-metal)

    Comunque come prime senti Schism e Lateralus che andiamo sul sicuro.
    Sto ascoltando Comfortably numb, sempre da applausi.
    Dei King Crimson non puoi non ascolare “In the Court of the Crimson King”, è nella storia del rock.
    byez


    hihihi

  19. questo blog è uno sballo, è pieno di rock, sesso e ogni tanto manga.

    argomento tool: se ti risultano ostici, prova A Perfect Circle, che è l’altra band del superdotatissimo (vocalmente) cantante.

    meno aggressivi e più canzonettari.

    ma ugualmente tosti

  20. Pingback: Undis-covered « Good Times, Bad Times

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...